Il subconscio non segue la strada analitica, non può essere costretto a comportarsi secondo schemi razionali, logica, forza di volontà ecc.

Dobbiamo sedurre il subconscio per far si che accetti le nostre  richieste logiche, precise, pratiche e ben definite.

Ci può venire in aiuto la suggestione.

Se qualcuno sbadiglia, sbadigliamo anche noi. Se si parla di prurito, ci viene voglia di grattarci. Si chiama “suggestione applicata”. Può emanare da qualcun altro o da noi stessi, ma una volta che la suggestione venga accettata dal subconscio, esso si accinge a trasformarla in realtĂ .

Quindi quelli che  parlano di successo, ottengono successo; al contrario quelli che raccontano  solo fallimenti, falliscono.