Sicuramente nella vita ci è capitato di improvvisare un discorso e collateralmente subire il panico dell’evento

( Percepire quel caldo rossore intensificarsi sulle nostre gote, mentre il nostro cuore aumentava i cavalli vapore).

Lo studente nel rispondere ad un interrogativo inaspettato da parte del suo insegnante; il dipendente nel trovare le parole giuste alla domanda repentina del suo capo( mentre apre d’improvviso la porta dell’ufficio!); al genitore che deve rispondere alla domanda del proprio bambino, nell’età in cui, egli è già consapevole che la cicogna è solamente un grande uccello dall’aspetto superbo e slanciato.

Avevamo, in questo caso due opzioni: Rispondere o non rispondere: “rimanendo pietrificati !”.

Se abbiamo risposto, significa che siamo riusciti ad improvvisare, siamo riusciti a pensare velocemente e tirare fuori le nostre informazioni in una maniera terribilmente istantanea, articolando in modo logico il nostro discorso.

Non sapevamo che dire, eppure siamo riusciti a creare una sequenza logica di parole che andavano a formare “l’introduzione”, “il corpo” e “la conclusione “del nostro discorso; e la cosa stupefacente è che abbiamo articolato il tutto in maniera strettamente rapida.

Il nostro pubblico(il nostro interlocutore), può avvertire da subito la nostra reticenza nel dare una risposta ad una domanda inaspettata( ciò crea una cattiva predisposizione da parte di quest’ultimo!). La prima cosa da fare, la prima cosa che ci può venire in mente( come un flash illuminante) è la tesi del discorso che stiamo per iniziare, ovvero quello che poi dobbiamo andare a dimostrare per dare una risposta efficace e convincente.

Marcare da subito la tesi del nostro discorso( la tesi diventa l’introduzione del nostro discorso), crea da subito un filo resistente tra noi ed il pubblico ancora non totalmente predisposto ad ascoltarci. Questa fase è molto importante perchè stiamo catturando l’attenzione del nostro pubblico, stiamo dimostrando di essere  competenti nel dare una risposta a quel determinato argomento. E allo stesso tempo, diamo quel  tempo necessario al nostro cervello per organizzare i punti principali del discorso.( “corpo del discorso“).

Iniziamo a pensare( prima di leggere il continuo di questo post) di quando ci siamo trovati in quella situazione in cui è arrivata una domanda inaspettata, e di come noi abbiamo reagito all’evento. E’ andata bene? Potevo rendere di più?…

 

 

 

 

 

Annunci

11 pensieri riguardo “2.Non so che dire : “Improvviso!”

  1. Sei incredibile: non ne sbagli uno ( di articolo)
    Mai pensato di fare il MENTAL COACH?…ma non solo questo.
    Hai tutte le carte in regola, per sconfinare e vincere in un sacco di attivita’ attinenti.

    Ma pensandoci bene:

    ” COSA CI SI PUO’ ASPETTARE DA UN PROFESSORE DI MATEMATICA?”
    ( e non per la Primaria, notare…per la Superiore!)
    Mi piacerebbe veramente, conoscere anche il Tuo IQ..che immagino vada oltre..oltre..
    il 170….
    Penso che i Tuoi figli, siano persone MOLTO FORTUNATE ad avere UN PADRE COSI’ e ,
    in una piccolissima misura, mi ritengo FORTUNATA anch’io di conoscerTi,
    Eh si’,… credo UNA delle piu’ ricche persone capitatemi, nel mio 2015 ( e’ tempo di bilanci).
    Con affetto, Barbara

    Liked by 1 persona

    1. Cara Barbara, innanzitutto ti faccio i miei migliori Auguri.
      Io penso che essere se stessi, ma soprattutto essere coerenti con se stessi e non lasciarsi “mai” condizionare da terzi è fondamentale per affrontare la vita. Quando ho aperto questo blog, ho avuto tante persone “contro”, la forza di andare avanti me la state dando voi “amici del blog”( Sono molto contento e soddisfatto di tutto ciò)
      Grazie infinite per il tuo sincero commento.
      a presto
      M

      Liked by 1 persona

      1. Massimiliano, caro
        noi siamo solo LA CORNICE..di un QUADRO, gia’ bello anche senza.

        Spero di portarTi veramente tanta FORTUNA: Ti meriti questo e anche di piu’…( solo per quel che sei)
        Anche a Te..tanti auguri.

        ( aspettati pero’, in questi giorni, una RECENSIONE su di Te…ma Te lo sai, che io sono un po’ complicata quando scrivo..ma comunque, stamattina ho avuto l’idea e in questi giorni la metto giu..e poi lo sai che sono anche TREMENDAMENTE ” PETTEGOLA” su queste cose e la faccio girare in Italia)
        Comunque ci risentiamo.

        Liked by 1 persona

      2. Massimiliano, caro..
        ho qualcosa anch’io da dirTi e da ringraziarTi:

        certo che non si vive solo di ogni ” parola che esce dalla bocca di Dio”..ma si vive anche di PANE.
        Beh!..stamattina ho controllato le stats di WP, in un lasso di tempo di 3 mesi ( da quando ho aperto il sito, praticamente)…e dal Tuo sito ( soprattutto come referral)..arriva ” UN BEL PO'” di traffico.

        Che dire?…( non solo Tu, comunque)..GRAZIE e’ poco…AIUTIAMOCI SEMPRE, ..MIGLIORIAMO..CRESCIAMO..PROGREDIAMO…
        Spero di essere anch’io per Te..un puntino di riferimento FORTUNA, come Tu lo sei per me.
        A presto, Barbara

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...